Il metodo del successo

Il metodo inlingua – elaborato direttamente dalla direzione Pedagogica di Berna – è attualmente il più utilizzato in Europa.

Dal 1968 il Metodo inlingua, aggiornato con regolarità dalla Direzione didattica di Berna, porta a livelli di leadership mondiale la qualità della nostra formazione linguistica.

L’obiettivo del metodo inlingua è quello di aiutare lo studente a comunicare nella lingua straniera nel modo più efficace possibile. Per comunicare intendiamo la capacità di capire e parlare la lingua a velocità normale.

L’insegnante svolge la lezione esclusivamente nella lingua che lo studente sta imparando.

Il metodo è caratterizzato dalla docenza di insegnanti altamente qualificati e motivati, con esperienza nel settore della didattica che operano attraverso una programmazione che prevede lo svolgimento delle lezioni attraverso le seguenti attività: lezioni individuali, lezioni di gruppo, lezioni a domicilio, lezioni per recupero di debiti scolastici, lezioni per la preparazione agli esami di maturità e universitari, workshop per scuole ed aziende, corsi di lingua per dipendenti di aziende o enti, corsi di lingua italiana per stranieri e per gruppi in incoming, traduzioni, interpretariato, supporto alle attività in lingua nelle scuole, visione di film in inglese e cineforum per scolaresche e gruppi spontanei, partecipazione a bandi finanziari pubblici di enti pubblici e locali.

I 10 PRINCIPI DEL Metodo inlingua:

  • l’insegnante svolge la lezione esclusivamente nella lingua-obiettivo.
  • l’insegnante crea le condizioni per cui l’allievo possa parlare il più possibile durante la lezione.
  • l’insegnante conduce la maggior parte della lezione oralmente senza fare uso dei libro.
  • l’insegnante concentra la sua attenzione più sull’insegnamento delle strutture (cioè sul modo in cui vanno combinate le varie parole) che non sull’insegnamento di singole parole.
  • l’insegnante organizza la sua lezione in modo tale che la maggior parte delle frasi formulate dall’allievo siano corrette.
  • l’insegnante valuta il grado di conoscenza dell’allievo prima di offrire un modello linguistico o di fornire egli stesso una soluzione.
  • l’insegnante limita al massimo le spiegazioni a carattere teorico.
  • l’insegnante stimola nell’allievo un atteggiamento creativo nei confronti del processo di apprendimento.
  • l’insegnante fa uso dei principi della psicologia applicata.
  • l’insegnante abbina l’approccio strutturale e quello funzionale all’insegnamento delle lingue.

Per informazioni sui corsi di lingua o altri servizi invia la tua richiesta, sarai contattato al più presto.